NOTA! Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Let's Donation Digital Fundraising Corsi Confini OnLine No Profit Scarica catalogo x Onlus Modulstudio Richiedi informazioni Facebook

Raccolta Fondi: 3 tecniche base

Pubblicato il 16 ottobre 2016 da ModulstudioXOnlus

Raccolta fondi: 3 tecniche base da sapere

Durante il mese di Giugno tutti noi siamo chiamati in fase di dichiarazione dei redditi a scegliere a chi donare il nostro cinque per mille solidale, ed è sicuramente l’occasione più ghiotta per ricevere dei fondi perché non pesa sulle tasche del contribuente che quindi è ben lieto di fare beneficenza.
Normalmente per promuovere questa scelta vengono utilizzati gadget di basso costo unitario (perché normalmente vengono regalati) e con un buon spazio destinato alla personalizzazione da utilizzare sia per il lancio di un messaggio che per l’inserimento del codice fiscale dell’associazione.
Ecco alcuni esempi di azioni possibili di sicuro successo.

La richiesta del 5 x 1000: un occasione da non perdere

1) Si potrebbe realizzare un numero cospicuo di bustine di zucchero (supponiamo 100.000) stampando da una lato l’immagine dell’associazione e dall’altra il motivo per la richiesta ed il codice fiscale per attivarsi, in seguito scegliere 100 bar (tutti questi numeri potrebbero essere rivisiti in meno se al posto di una grande città come Torino facessimo l’azione su un paese di provincia) ad ognuno dei quali regalare 1.000 bustine da distribuire in omaggio con il caffè. In questa maniera l’operazione raggiunge un pubblico vasto ed etereogeneo ed avrebbe anche l’opportunità di vari remind nel tempo (se il cliente passa tutte le mattine a prendere il caffè per almeno 15 giorni leggerebbe di nuovo lo stesso messaggio)

2) La stessa identica operazione potrebbe essere fatta utilizzando delle salviette umidificate e detergenti dove come punto d’appoggio per la distribuzione al posto dei bar potremmo scegliere i distributori di carburante che grazie al fatto che sempre più funzionano come self service, hanno l’esigenza di distribuire salviette. Un grande vantaggio è dato dal fatto che il cliente non sempre la utilizza subito ma la porta in macchina o a casa o in borsetta, ed in questo modo altro non fa altro che allungare la vita pubblicitaria del prodotto.

3) Una terza operazione potrebbe essere quella di realizzare dei profumini in cartoncino con la classica forma della manina da poter regalare tramite volontari dell’associazione in punti di distribuzione appositi, oppure, come succede per i volantini pubblicitari, da poter essere inseriti nei parabrezza delle auto.

Mailing postale: costruisci la tua mailing list per una raccolta fondi vincente

Questa operazione destinata in passato solamente alle grandi associazione si rende oggi possibile anche a realtà molto più piccole per le quali è possibile lavorare anche su numeri che partono da 1.000 spedizioni (Modulstudio X Onlus è in grado di supportare le associazioni tramite rapporti con aziende dedicate al servizio di volantinaggio)
Per ottenere risultati soddisfacenti prima di tutto è necessario partire dalla costruzione di un database di nominativi ai quali poter spedire il mailing che può essere realizzato tramite raccolta personale dei nominativi, oppure acquistando una lista di indirizzi da società specializzate per poi costruire un pacchetto di informazioni da spedire periodicamente come ad esempio una newsletter dell’associazione nella quale si spiegano gli obiettivi prefissi e quelli realizzati, l’inserimento di un bollettino per effettuare la donazione e l’immancabile gadget per stimolare la beneficenza.Anche in questo caso la scelta dovrà necessariamente andare incontro ad articoli di basso costo e soprattutto leggeri e di piccole dimensioni per essere adatti alla postalizzazione.


Merchandisig per raccolta fondi: un gadget, un evento e la raccolta fondi può prendere forma

Questa è sicuramente l’opportunità più grande che ogni associazione ha di creare fondi.
Il meccanismo è piuttosto semplice: l’organizzazione acquista gadget ad un costo conveniente e facendo leva su un evento periodico (Natale, Pasqua, festa della mamma, del papà, della donna, matrimonio, battesimo, cresima e comunione) li rivende ad un prezzo maggiorato così da creare un guadagno da destinare a fondo.

Di seguito riportiamo una serie di azioni possibili di sicuro successo:
• Natale: Pallina, piattino, panettone
• Pasqua: Uovo, Colomba
• Festa mamma e donna: Articoli swarovsli
• Festa papà: Portachiavi
• Matrimonio, battesimo, comunione, cresima: Bomboniera solidale.

Oltre a questo si può anche organizzare un merchandising di tipo istituzionale, ovvero non diretto ad uno specifico evento ma valido tutto l’anno e che di solito viene proposto tramite web attraverso una apposita sezione di shop on line. Per riscuotere un buon successo da questo tipo di operazione è necessario appoggiarsi ad un fornitore in grado di proporre articoli con quantitativi minimi bassi in modo da non appesantire il magazzino e con possibilità di riordini in breve tempo, e fare una grande e costante promozione al sito utilizzando anche piattaforme di crowdfunding.